Sostegno a distanza

LA SITUAZIONE
I messaggi che arrivano nelle nostre case da tante parti del Mondo, sono sempre più allarmanti. I mezzi di comunicazione evidenziano la drammaticità delle situazioni, e noi che viviamo nei paesi dell’abbondanza e dello spreco, facciamo fatica a calarci nelle privazioni e sofferenze concrete di tante popolazioni: rimaniamo stupefatti, quasi increduli.
Ancora oggi milioni di esseri umani, bambini in particolare, muoiono ogni anno di fame, per denutrizione, per malattie da noi curabilissime, per dissenterie, morbillo, malaria.
La scolarizzazione è privilegio di pochi, servizi essenziali neppure si sognano, il livello di vita in molte abitazioni è impossibile, non esiste concreta possibilità di uscire da questa situazione in tempi ragionevoli. A tutto questo si aggiungono le guerre che dilaniano intere popolazioni in molti Paesi del Mondo.

CHE FARE
Ecco un mezzo a vostra portata: il sostegno a distanza.
Non si tratta di adozione vera e propria, in senso giuridico e legale.
È un’adozione spirituale, a distanza, con la quale vi farete carico di un bambino con un volto e un nome; un bambino che aiuterete in alcuni aspetti della sua vita (cibo, istruzione, salute).

CHI PUÒ FARE QUESTO SOSTEGNO
Chiunque: una singola persona (l’età non conta), una famiglia, un gruppo di amici, un’associazione, una scolaresca, un’istituzione.

CHI VIENE SCELTO
I missionari e le missionarie inviano i nominativi di bambini/ragazzi di famiglie molto povere inseriti in ambiente familiare o in strutture educative collegiali o di una intera classe di un istituto.
Il sostegno diventa un supporto economico alle famiglie che non ce la fanno a tirare avanti da sole.

COME AVVIENE IL SOSTEGNO
In maniera molto semplice, mediante il versamento annuo di: € 220,00, di cui 210 andranno alla famiglia aiutata e 10 € per la gestione operativa del sostegno.
La quota annuale si può versare in un’unica soluzione, o divisa in due o tre rate.
L’importo indicato, che qui da noi può sembrare assolutamente inadeguato, permette di offrire ad un bambino un aiuto.
Chi può e lo desidera, può versare un importo maggiore, che sarà destinato a microprogetti missionari promossi dal Centro Missionario.
Dopo il versamento della quota intera (o parte di essa), viene dato un “Certificato di sostegno a distanza”, se sarà possibile con la foto dell’adottato, alcuni dati personali, e l’indirizzo del Missionario referente.

RINNOVO DEL SOSTEGNO
Alla scadenza annuale, l’adottante provvederà a versare la quota per il rinnovo senza attendere preavviso del Servizio Sostegno a distanza.
Nel caso sopraggiunga un impedimento non previsto, si informi il Servizio che provvederà a riassegnare l’adottato ad un altro richiedente.

DURATA DEL SOSTEGNO
La responsabilità dell’aiuto è del Missionario richiedente, che potrà consigliare circa la durata dell’aiuto economico.

CHI AMMINISTRA E COME COMUNICARE
I versamenti vengono fatti pervenire ai Missionari interessati, tempestivamente per vie sicure.
Le somme inviate non sono date alle famiglie ma amministrate dai Missionari responsabili.
È possibile corrispondere con il bambino adottato e la sua famiglia sempre tramite i Missionari.

CHI TIENE I CONTATTI IN ITALIA
Il Centro di collegamento è a Lodi presso il Servizio Sostegno a Distanza, Via Cavour 31.
Al Servizio si può ricorrere per ulteriori informazioni e per l’invio delle quote del sostegno.

PER DONAZIONI
Donazione diretta
c/o Servizio Sostegno a Distanza
Via Cavour, 31 – 26900 Lodi
Tel. 0371.948142-140 – Fax: 0371.948101
Aperto: martedì, giovedì e sabato dalle 10.00 alle 12.00
e-mail: adozioni@diocesi.lodi.it

Offerte ordinarie tramite bonifico
Diocesi di Lodi Servizio Adozioni Internazionali a Distanza
Banca di Credito Cooperativo Laudense
IBAN IT 10U 08794 20300 000000081131

Offerte deducibili tramite Bonifico o A/B
Il bonifico intestalo a ASSOCIAZIONE EMMAUS ONLUS
(strumento operativo della Caritas Lodigiana)
C/C Banca Etica IBAN IT41 Y050 1801 6000 0001 2501 656
Dopo il versamento inviare una mail per la richiesta della ricevuta a:
amministrazione.caritas@diocesi.lodi.it