Presentazione della Scheda per la Consultazione

Commissione preparatoria del XIV sinodo della Chiesa di Lodi
“Insieme sulla via”:
Presentazione della scheda per la consultazione delle parrocchie
(documento in versione PDF   )

 

(SCHEDA Consultazione)

 

Con l’indizione ufficiale del sinodo da parte del Vescovo avvenuta il 18 gennaio scorso, il cammino sinodale si precisa e chiama tutte le comunità a convergere e a dare il proprio contributo per camminare veramente “insieme sulla Via”.

La consultazione è un passaggio decisivo e necessario per preparare la celebrazione del sinodo diocesano e propiziare quindi la sua positiva recezione.

Offriamo questa scheda per sollecitare un confronto a livello parrocchiale che può essere realizzato coinvolgendo il Consiglio Pastorale Parrocchiale ed il Consiglio per gli Affari Economici, possibilmente allargati, se già non ne fanno parte, ai responsabili e ai referenti dei diversi gruppi, realtà e attività parrocchiali ed ovviamente agli RP e RPG (rappresentanti adulti e giovani) là dove presenti.

L’intento non è primariamente quello di risalire ad una idea di Chiesa peraltro già ampiamente definita dai documenti conciliari, dal magistero pontificio e dal sinodo precedente della Chiesa di Lodi, né riproporre un confronto sul vissuto ordinario delle nostre comunità già puntualmente indagato e considerato in occasione della Visita Pastorale, ma di stimolare un dibattito che cominci ad aprirci verso nuove prospettive e ad entrare nel merito di alcune questioni da considerarsi prioritarie in riferimento ad un reale e possibile cammino futuro della nostra Chiesa locale.

Sarebbe proficuo che il confronto avvenisse entro la fine di aprile 2020 affinché nel mese di maggio si possa raccogliere tutto il materiale con la collaborazione dei Vicari e dei segretari di vicariato (valutando eventualmente se utile e possibile un coinvolgimento dei Consigli vicariali).

Le sintesi di questi lavori confluiranno nella realizzazione di un testo che, insieme a quanto i tre gruppi della Commissione preparatoria al Sinodo stanno approntando, offrirà nei mesi autunnali (settembre-novembre) di quest’anno l’opportunità di una seconda fase di consultazione che coinvolgerà questa volta le diverse realtà ecclesiali diocesane, quale riferimento significativo per il sinodo vero e proprio.

Si desidera da subito coinvolgere dunque le comunità parrocchiali, affinché l’evento sinodale non sia estraneo a nessuno. Tutto questo senza appesantire affatto il percorso ordinario delle Parrocchie, ma incoraggiarlo e sostenerlo nella consapevolezza che il sinodo è e sarà in tutte le sue fasi un momento di Grazia per la nostra Chiesa, da cui sarebbe insipiente non lasciarsi attrarre.

Metodo di lavoro e tempi.
Sappiamo che non sarà semplice programmare e organizzare nei prossimi mesi un confronto parrocchiale serrato, ma la straordinarietà e l’importanza del sinodo chiede a ciascuno la necessaria disponibilità e pazienza, insieme alla voglia di partecipare e di dare il proprio contributo alla consultazione. Bisognerà dunque da subito trovare il modo confacente alle reali possibilità di una comunità per determinare concretamente come favorire momenti di confronto sugli interrogativi proposti in questa scheda.
Si valuterà se considerare più sedute e decidere previamente i quesiti ai quali rispondere, scegliendo tra quelli più confacenti alla situazione della comunità e disporre i tempi in maniera adeguata secondo le opportunità magari collocando la consultazione in una mattinata del sabato o la domenica pomeriggio. Nel caso di una seduta serale infrasettimanale, alcuni hanno suggerito un momento prima di cena ed uno dopocena, condividendo in spirito di convivialità il pasto serale.
Sollecitiamo certamente tutti a non trascurare le domande che fanno capo al primo punto. Si può quindi decidere su quali altri aspetti del secondo punto soffermarsi, oppure trovare la maniera di suddividersi in gruppi, dove è possibile, così da approfondire gli argomenti in modo distinto per poi raccogliere sinteticamente quanto emergerà dal confronto.
Per facilitare il lavoro e trovare un equilibrio tra le esigenze di essenzialità e di approfondimento, nelle domande relative alle tre sezioni del punto 2 della scheda si sono distinti alcuni quesiti più generali e fondativi a cui chiediamo se possibile di dare priorità nella risposta ed altri di approfondimento, comunque utile se si potrà e si riuscirà a realizzare l’ulteriore riflessione.

La scheda è tuttavia solo una traccia che resta aperta a qualsiasi tipo di contributo che ogni Parrocchia intendesse offrire liberamente al sinodo.

Vai alla SCHEDA PER LA CONSULTAZIONE DELLE PARROCCHIE

Alle Parrocchie siamo fin da ora molto grati per quanto riusciranno a compiere nei mesi di febbraio, marzo e aprile.
Il materiale che perverrà da questa consultazione, insieme al lavoro delle sottocommissioni, confluirà nell’Instrumentum laboris, testo di riferimento per i sinodali. Ad esso si arriverà attraverso tre passaggi fondamentali:
– un primo schema vagliato dai Consigli diocesani che si raduneranno a villa Barni il 20 giugno 2020;
– una bozza rivista nell’estate alla luce di quanto emergerà e che a partire da settembre verrà sottoposta alle diverse realtà ecclesiali diocesane, come pure ripresa dalle comunità in assemblee vicariali da programmare, dove possibile, nell’autunno prossimo;
– Il testo definitivo, con l’approvazione sempre dei Consigli diocesani, verrà infine consegnato ai sinodali in apertura del Sinodo il 18 gennaio 2021.

31 gennaio 2020
Memoria di San Giovanni Bosco

Leggi l’articolo su Il Cittadino