Cari confratelli

Pubblichiamo la Lettera che Mons. Vescovo indirizza a tutti i Sacerdoti per il prossimo Giovedì Santo, pubblicata sabato 4 aprile 2020 sul quotidiano Il Cittadino.

Cliccare sull’immagine per scaricare il testo in formato .PDF

A tutti i sacerdoti della diocesi il Vescovo Maurizio – che ha scritto anche ai diaconi permanenti – rinnova con gratitudine e affetto gli auguri, formulati nella lettera, ai quali si associano i Vescovi emeriti Giacomo e Giuseppe.

Nella mattina del giovedì santo, i sacerdoti sono stati invitati alla preghiera e alla riflessione, personalmente e laddove possibile davanti al Santissimo Sacramento ed anche collegati online, soprattutto a livello vicariale, rinnovando le promesse dell’ordinazione, in attesa di poter celebrare la Messa Crismale, rinviata a data da destinarsi, superata l’epidemia in corso.

Nel giorno dell’istituzione del sacerdozio ministeriale si rinnova anche l’accoglienza del dono del comandamento dell’amore, significato dal gesto della lavanda dei piedi compiuto dal Signore. In questo periodo tribolato i sacerdoti nelle parrocchie sono rimasti vicini alla gente e alle famiglie, specialmente più bisognose: in loro favore sono invitati, come tutti i fedeli, a un ulteriore gesto di carità, che potrà esprimersi sostenendo il fondo diocesano di solidarietà, che in questo tempo di epidemia ha già erogato sussidi per diverse famiglie. I Vescovi Maurizio e Giuseppe, come altri presbiteri della diocesi, hanno voluto incoraggiare le donazioni con il proprio contributo.

La diocesi chiede ai sacerdoti giovani e di ogni età e ai diaconi questa condivisione solidale verso le proprie famiglie in pena, con l’auspicio di coinvolgere i gruppi famiglie parrocchiali e ogni altro organismo o movimento. La diocesi chiede per dare: ha da poco provveduto su indicazione della direzione dell’Ospedale di Lodi alla donazione di 3500 euro per 100 saturimetri tanto efficaci nella cura dei nostri ammalati quale segno di riconoscente apprezzamento per medici e personale ausiliario tuttora in prima fila nella perdurante fatica pandemica.

Alleghiamo anche i due interventi del Papa indicati nella Lettera del Vescovo ai Reverendi e cari Confratelli.

Lettera di Papa Francesco ai Sacerdoti

Meditazione di Papa Francesco in questo momento straordinario in tempo di epidemia