Triduo di San Giuseppe

Al via da venerdì 19 marzo, l’Anno dedicato alla “famiglia Amoris laetitia“. L’appuntamento cade nella solennità di San Giuseppe, per il quale Papa Francesco ha indetto a partire dallo scorso 8 dicembre, giorno in cui ricorrevano i 150 anni del Decreto Quemadmodum Deus, con il quale il Beato Pio IX dichiarò San Giuseppe patrono della Chiesa universale, un Anno speciale.

Il Santo Padre ha accompagnato la lettera apostolica “Patris corde”, cioè “Con cuore di Padre”, con il Decreto che concede per quest’anno il dono di speciali indulgenze, in particolare l’indulgenza plenaria per il 19 marzo, il primo maggio, il 19 di ogni mese, il mercoledì e per malati e gli anziani.

 

Il programma del triduo con le celebrazioni presiedute dal vescovo Maurizio è così articolato:

  • Venerdì 19 marzo 2021 alle 17.30 presiederà la solenne celebrazione eucaristica al Carmelo di Lodi,  in occasione della festa di San Giuseppe, che proprio al patrono della Chiesa universale è intitolato e a cui monsignor Malvestiti affiderà le parrocchie della diocesi.
  • Sabato 20 marzo al santuario di Ossago, dove il vescovo Maurizio celebrerà la Messa alle 16.
  • Domenica 21 festa a Casoni, frazione di Borghetto e unica parrocchia nella diocesi a essere intitolata allo sposo di Maria. Qui alle ore 10 si terrà la liturgia eucaristica presieduta da monsignor Malvestiti alla presenza delle autorità civili.
  • Domenica, alle 18, il vescovo accoglierà e celebrerà la santa Messa in cattedrale con i rappresentanti del Consiglio affari economici di ogni parrocchia, i papà e quanti portano “Giuseppe” quale nome di battesimo: fra questi il vescovo emerito di Lodi monsignor Giuseppe Merisi. La funzione sarà trasmessa in streaming su questo sito della Diocesi.