I giornalisti festeggiano il loro patrono

Ricorrenza il 24 gennaio

Il 24 gennaio è la festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti. Martedì 24 gennaio 2023 il vescovo di Lodi, monsignor Maurizio Malvestiti, presiederà
la Messa nella cripta della cattedrale, alle 11.30. Un’occasione che è ormai tradizione e alla quale il direttore de Il Cittadino, Lorenzo Rinaldi, ha invitato tutti i colleghi della stampa e tutti gli operatori delle comunicazioni sociali che vivono e lavorano sul territorio lodigiano.

Sono attesi tutti quanti sono impegnati nelle mille forme in cui si declina il giornalismo, dalla radio al web agli uffici stampa, compresi gli operatori della comunicazione già in pensione o chi in questo momento è in inattività. È patrono dei giornalisti, San Francesco di Sales, poiché inventò quei “fogli volanti” appesi ovunque e persino infilati sotto l’uscio delle case per raggiungere, con messaggi e riflessioni, le famiglie. In una terra calvinista come la regione del Chablais, non scelse di contrapporsi ma di dialogare. Nel 1602 divenne vescovo di Ginevra. Morì il 28 dicembre 1622, anno nel quale fu canonizzato San Filippo Neri, che Francesco aveva studiato. E c’è un filo rosso che passa da Filippo Neri e attraverso Francesco di Sales arriva a Giovanni Bosco, fondatore dei Salesiani. Per i 400 anni dalla morte di San Francesco di Sales, Papa Francesco ha pubblicato la lettera apostolica “Totum amoris est”, ovvero “Tutto appartiene all’amore”, parole dello stesso vescovo di Annecy e sua eredità spirituale. Giovanni Paolo II l’aveva chiamato “Dottore dell’amore divino”. Papa Francesco scrive tra l’altro:

“Egli ci invita a uscire da una preoccupazione eccessiva per noi stessi, per le strutture, per l’immagine sociale e a chiederci piuttosto quali sono i bisogni concreti e le attese spirituali del nostro popolo”.

Raffaella Bianchi

Approfondimenti

Un video realizzato dai giovani di Cube Radio, l’emittente accademica dell’Istituto universitario salesiano di Venezia, attualizza la figura e il messaggio del santo patrono dei giornalisti.