Archivi Parrocchiali

Gli archivi parrocchiali, come tutti gli archivi ecclesiastici, sono la testimonianza della vita e delle opere della Chiesa e formano nel loro insieme una documentazione unica e insostituibile (XIII Sinodo diocesano, Costituto 841).

Le parrocchie della Diocesi di Lodi conservano presso la loro sede l’archivio che, essendo il prodotto dell’attività dell’ente, trova nella parrocchia di produzione la sua collocazione naturale.

L’accesso a un archivio parrocchiale è regolato dal parroco o dall’amministratore incaricato, e dipende da diversi fattori, come la possibilità di assistenza durante la consultazione, la presenza di spazi idonei, la facilità di reperimento delle carte, lo stato di conservazione dell’archivio, ecc.

Per la consultazione di un archivio parrocchiale, e prima di prendere contatti con il parroco, è consigliabile rivolgersi all’Archivio storico diocesano per avere le necessarie informazioni, soprattutto se si tratta di ricerche genealogiche.

Presso l’Archivio diocesano è possibile eseguire ricerche anagrafiche e genealogiche a partire dal 1770 (sono esclusi i documenti degli ultimi 70 anni).

L’archivio conserva infatti le copie dei Libri dei Sacramenti (battesimi, cresime, matrimoni e morti) di tutte le parrocchie della Diocesi, a partire dal 1770, salvo lacune in alcuni periodi, come risulta dall’inventario pubblicato.

Per accedere agli archivi delle parrocchie occorre il nullaosta dell’Archivio, che sarà rilasciato dietro ricevimento del modulo di richiesta firmato in originale scaricabile qui in formato .PDF.

Per informazioni sulle ricerche genealogiche consultare la pagina “Fare una ricerca genealogica”.