Domenica della Parola di Dio

Diocesi di Lodi

 Domenica della Parola di Dio

Alcuni suggerimenti per l’animazione della giornata.

La “Giornata della Parola di Dio” è una iniziativa proposta da Papa Francesco a tutta la Chiesa nella Lettera Misericordia et Misera a conclusione del Giubileo della Misericordia: “Sarebbe opportuno che ogni comunità, in una domenica dell’Anno liturgico, potesse rinnovare l’impegno per la diffusione, la conoscenza e l’approfondimento della Sacra Scrittura: una domenica dedicata interamente alla Parola di Dio, per comprendere l’inesauribile ricchezza che proviene da quel dialogo costante di Dio con il suo popolo. Non mancherà la creatività per arricchire questo momento con iniziative che stimolino i credenti ad essere strumenti vivi di trasmissione della Parola. Certamente, tra queste iniziative vi è la diffusione più ampia della lectio divina, affinché, attraverso la lettura orante del testo sacro, la vita spirituale trovi sostegno e crescita. La lectio divina sui temi della misericordia permetterà di toccare con mano quanta fecondità viene dal testo sacro, letto alla luce dell’intera tradizione spirituale della Chiesa, che sfocia necessariamente in gesti e opere concrete di carità” (n. 7).

Il nostro Vescovo, nella Lettera pastorale 2017-2018 “… per il mondo”, riprende questa indicazione proponendola a tutte le parrocchie della diocesi, indicando anche una possibile data: “Il Papa esorta a dedicare una giornata alla Parola di Dio. Le parrocchie la sceglieranno in libertà ma forse la conclusione dell’anno liturgico potrà rivelarsi appropriata all’iniziativa. Il Vescovo la terrà presente domenica 5 novembre in Visita Pastorale” (pag. 78).

Offriamo dunque qualche suggerimento per caratterizzare una celebrazione eucaristica della Domenica della Parola, insieme ad altre possibili iniziative che potranno utilmente servire per l’animazione della Giornata.

 

1 Animazione delle S. Messa

 Riti di introduzione

  • Preparare una monizione introduttiva sulla falsariga della seguente:
    “Oggi, XXXI domenica del Tempo Ordinario, celebriamo la Domenica della Parola di Dio. Il senso di questa Giornata è indicato da Papa Francesco nella Lettera apostolica Misericordia et misera: “rinnovare l’impegno per la diffusione, la conoscenza e l’approfondimento della Sacra Scrittura: una domenica dedicata interamente alla Parola di Dio, per comprendere l’inesauribile ricchezza che proviene da quel dialogo costante di Dio con il suo popolo”.  Ringraziamo il Signore per il dono della sua Parola, luce ai nostri passi, e apriamo il nostro cuore al suo ascolto obbediente.
  • Scegliere un canto d’ingresso adatto
  • Alla processione introitale portare l’Evangeliario (in alternativa il Lezionario) e collocarlo sull’altare; verrà poi posto sull’ambone e incensato per la proclamazione del Vangelo. In processione possono partecipare i lettori, oltre che i Ministranti.
  • L’atto penitenziale può essere così proposto:
    Fratelli e sorelle, Cristo è la Parola eterna, il Verbo che è venuto ad abitare in mezzo a noi. La Chiesa lo riconosce presente nelle sacre Scritture, che di lui parlano. Chiediamo perdono per tutte le volte che non abbiamo messo la parola di Dio al centro della nostra vita e non l’abbiamo messa in pratica    (breve silenzio)Signore, con la tua Parola tu ci parli con amore e ci guidi alla salvezza. Perdonaci se non abbiamo saputo ascoltarti: Signore pietà.Cristo, l’ignoranza delle Scritture è ignoranza di te. Perdona la nostra superficialità e la presunzione di conoscerti: Cristo pietà.Signore, nella tua bontà non ti stanchi di rivolgerci ogni giorno la tua Parola. Perdona le nostre sordità e resistenze e donaci un cuore nuovo: Signore pietà.


Liturgia della Parola

  • Si può proporre come preparazione alla liturgia della Parola un canto sull’ascolto della Parola (Beati quelli che ascoltano, Ogni tua Parola…).
  • La processione con l’Evangeliario (Lezionario) sia accompagnata dai ceri e dall’incenso
  • Intenzioni da aggiungere alla Preghiera dei fedeli:
    Per la Chiesa, perché i pastori e i fedeli si lascino trasformare dalla Parola che proclamano e diventino segno luminoso della misericordia di Dio che guarisce e perdona. Preghiamo.Per le famiglie, perché ogni giorno traggano forza e grazia della condivisione della Parola di Dio che è alimento del cammino di fede, fonte della speranza, sorgente di carità. Preghiamo.Per i giovani, perché nell’ascolto assiduo della Parola sappiano discernere la volontà di Dio sulla loro vita. Preghiamo.


Alla fine della celebrazione

  •  Invitare i presenti, se in Parrocchia è proposta, a partecipare all’iniziativa dei Gruppi di Ascolto della Parola (cfr. Sussidio diocesano 2017-2018 “Di me sarete testimoni fino ai confini della terra”).
  • Consegnare simbolicamente la Bibbia ad un bambino, un giovane, una coppia, una religiosa, un anziano… accompagnando il gesto con queste o simili parole (al singolare o plurale, a seconda delle circostanze):
    La Parola di Dio sia luce sul vostro cammino [oppure: Ricevete il libro delle Sacre Scritture]. Impegnatevi a conoscerla, meditarla e a viverla”.
    R. AMEN.
  • Si può dare la benedizione con l’Evangeliario e quindi al termine della Messa invitare i fedeli a baciare il libro dei Vangeli.

 

 2 Iniziative varie

Si possono valorizzare alcune iniziative tra quelle proposte per la Giornata, quali:

  • Banchetto per la vendita di Bibbie e/o altro materiale di approfondimento biblico: è sempre possibile chiedere alle suore Paoline di Lodi di offrire dei libri in conto vendita per allestire un banchetto in fondo alla chiesa o sul sagrato (ad es., Bibbia nell’ultima traduzione CEI del 2008, ancora poco diffusa; testi per aiutare giovani/adulti ad accostare e comprendere la Sacra Scrittura e introdurli nella pratica della lectio; materiale illustrato per i bambini più piccoli, …).
  • Stand: si può allestire uno stand con materiale informativo riguardante la Bibbia, coinvolgendo anche adolescenti e giovani che potranno avvicinare le persone, consegnare del materiale o anche semplicemente una citazione biblica. Si possono affiggere cartelli con citazioni bibliche in alcuni punti del paese o sulle porte delle case, coinvolgendo i ragazzi e le famiglie.
  • Lettura comunitaria di un libro biblico: si può organizzare la lettura di un testo biblico (ad es. gli Atti degli Apostoli, proposti quest’anno dal Vescovo) in un contesto comunitario, anche pubblico (con le autorizzazioni del caso), con eventuale sfondo o intermezzi musicali e consegna di materiale e/o di un segno di benvenuto a coloro che partecipano o sostano ad ascoltare per qualche tempo.
  • Animazione didattica e/o ricreativa per bambini e ragazzi: si possono organizzare attività e giochi che riguardano la conoscenza della Bibbia (ad es., un cruciverba gigante).

 

Si suggerisce anche l’utilizzo dell’apposito sussidio liturgico-pastorale “La Domenica della Parola. Una festa con la Bibbia”, edito dalla San Paolo.

 Si segnala pure il testo della Conferenza Episcopale Italiana “Incontro alla Bibbia”.

 

>>CLICCARE QUI per scaricare questo documento in formato .PDF