Commento al Vangelo della Domenica

“Afferrando la Stella che rischiari il cammino”

a cura di don Stefano Ecobi

don Stefano EcobiIl commento al Vangelo domenicale, disponibile da ogni sabato precedente, a cura di don Stefano Ecobi, presbitero della Diocesi di Lodi.

 

 

 

25 febbraio 2024 – II Quaresima (Anno B): La geografia della Quaresima: il monte

La geografia della Quaresima: il monte

La montagna ha sempre un significato negli episodi biblici: vi hanno luogo scene importanti, spesso decisive e in compagnia di Dio. L’angelo che ferma Abramo prima che sacrifichi il figlio, Mosè che riceve la Legge per trasformare la folla di fuggitivi nel popolo dell’alleanza, Elia che riconosce la presenza del Signore nella voce di un tenue silenzio: tutte scene che si svolgono su di un monte. Ma ci sono anche momenti di prova, come la faticosa preghiera di Mosè mentre il popolo è in guerra o la contesa tra Elia e i 450 profeti di Baal. Senza dimenticare che anche una delle tentazioni di Gesù è ambientata su un monte altissimo. In ogni caso, poi, dalla montagna bisogna scendere: nella Bibbia generalmente non si sale sul monte per rimanerci, nemmeno quando lì si incontra Dio, ma per fare esperienze necessarie a riprendere il cammino giù, nel mondo.

I tre discepoli testimoni della Trasfigurazione assistono, senza comprendere, alla manifestazione di Gesù come già risorto, in compagnia delle figure simboliche di Mosè ed Elia, con tanto di nube divina e voce del Padre. Ma poi, quando gli effetti speciali si spengono, sul monte non si può restare, nonostante la goffa proposta di Pietro di fare «tre capanne»: bisogna tornare giù, uscire da quella condizione «in disparte», senza tuttavia dimenticarla, ma facendone tesoro. Quel monte bisogna continuare a portarselo nel cuore per proseguire il cammino. E di strada da fare ce n’era ancora molta: soprattutto, rimaneva da affrontare il sentiero impervio della Via Crucis. I discepoli scendono dal monte con più domande, ma è certo che non dimenticheranno quell’esperienza: li accompagnerà nell’affrontare lo scandalo della Croce, e quando Gesù risorgerà dai morti comprenderanno di aver avuto il privilegio di gustare in anteprima un assaggio della gloria del “dopo”.

Sul monte, nel luogo in cui si è più vicini a Dio, ci troviamo a sperimentare la sua pace, ma anche a dover decidere se è con lui che vogliamo continuare a camminare. Torna alla mente la fatica di credere, di rinnovare il nostro “sì” a quel Gesù che non rifiuta ma abbraccia la Croce, mentre altre voci sembrerebbero più allettanti. Ma anche quei momenti in cui la vicinanza di Dio, magari sotto mentite spoglie, ci ha condotti in alto, quasi a toccare il cielo con un dito, ad esempio attraverso la genuinità di una parola amica, il ristoro di una preghiera silenziosa, una carezza arrivata dritta al cuore, un gesto di vera carità. La geografia della Quaresima, conducendoci sul monte della Trasfigurazione, ci invita a non dimenticare le piccole o grandi tracce lasciate dal Signore nella nostra vita, affinché la speranza rimanga accesa e il cammino (fosse anche una Via Crucis) sia sempre in compagnia del Figlio suo, «l’amato».

Don Stefano Ecobi


ARCHIVIO

25 febbraio 2024 – II Quaresima (Anno B): La geografia della Quaresima: il monte

18 febbraio 2024 – I Quaresima (Anno B): La geografia della Quaresima: il deserto

11 febbraio 2024 – VI Tempo ordinario (Anno B): Il tocco che annulla ogni distanza

4 febbraio 2024 – V Tempo ordinario (Anno B): Raggiungere tutti

28 gennaio 2024 – IV Tempo ordinario (Anno B): Una novità sorprendente

21 gennaio 2024 – III Tempo ordinario (Anno B): Prontezza di riflessi

14 gennaio 2024 – II Tempo ordinario (Anno B): Ricerche e cercatori

7 gennaio 2024 – Battesimo del Signore (Anno B): Lo Spirito e la carne

31 dicembre 2023 – Santa Famiglia (Anno B): Un cerchio che non si chiude

24 dicembre 2023 – IV Avvento (Anno B): «Come avverrà questo?». Il Natale messo alla prova

17 dicembre 2023 – III Avvento (Anno B): Dare testimonianza alla luce

9 dicembre 2023 – II Avvento (Anno B): Sempre avanti

3 dicembre 2023 – I Avvento (Anno B): Il respiro dell’Avvento

26 novembre 2023 – XXXIV Tempo ordinario (Anno A) Solennità di Cristo Re dell’Universo: Il felice rischio di incontrare Dio

18 novembre 2023 – XXXIII Tempo ordinario (Anno A): L’atteggiamento «buono e fedele»

5 novembre 2023 – XXXI Tempo ordinario (Anno A): Autenticità cristiana e annuncio del Vangelo

29 ottobre 2023 – XXX Tempo ordinario (Anno A): L’amore in circolo

22 ottobre 2023 – XXIX Tempo ordinario (Anno A): Quando Gesù taglia corto

15 ottobre 2023 – XXVIII Tempo ordinario (Anno A): Invitati alla festa

8 ottobre 2023 – XXVII Tempo ordinario (Anno A): Dal possesso al dono

17 settembre 2023 – XXIV Tempo ordinario (Anno A): Alla scuola dell’amore senza misura

10 settembre 2023 – XXIII Tempo ordinario (Anno A): Prendersi cura anche di chi sbaglia

3 settembre 2023 – XXII Tempo ordinario (Anno A): Dietro a lui, un passo alla volta

27 agosto 2023 – XXI Tempo ordinario (Anno A): Ispirazione e disponibilità

20 agosto 2023 – XX Tempo ordinario (Anno A): La preghiera autentica

13 agosto 2023 – XIX Tempo ordinario (Anno A): Il fiuto di Pietro

6 agosto 2023 – XVIII Tempo ordinario (Anno A): Il tempo dell’ascolto e il tempo dell’annuncio

30 luglio 2023 – XVII Tempo ordinario (Anno A): Cercatori cercati

23 luglio 2023 – XVI Tempo ordinario (Anno A): I figli del regno

15 luglio 2023 – XV Tempo ordinario (Anno A): Terreno buono

9 luglio 2023 – XIV Tempo ordinario (Anno A): La via della piccolezza

2 luglio 2023 – XIII Tempo ordinario (Anno A): Un amore a forma di croce

25 giugno 2023 – XII Tempo ordinario (Anno A): Non abbiate paura

18 giugno 2023 – XI Tempo ordinario (Anno A): Strada facendo, segni del regno

11 giugno 2023 – Corpus Domini (Anno A): L’Essenziale

4 giugno 2023 – SS. Trinità (Anno A): Oltre ogni misura

28 maggio 2023 – Pentecoste (Anno A): Il dono dello Spirito Santo non è mai faccenda privata

20 maggio 2023 – Ascensione del Signore (Anno A): L’Ascensione parla di noi e a noi

13 marzo 2023 – VI^ Quaresima (Anno A): Non a tempo determinato

4 marzo 2023 – II^ Quaresima (Anno A): Il tocco del Dio vicino

26 febbraio 2023 – I^ Quaresima (Anno A): Ci vuole fiuto

19 febbraio 2023 – 7^ Tempo ordinario (Anno A): Uno sguardo da convertire

12 febbraio 2023 – 6^ Tempo ordinario (Anno A): Il bene possibile

5 febbraio 2023 – 5^ Tempo ordinario (Anno A): Una stella fuggita dal firmamento

29 gennaio 2023 – 4^ Tempo ordinario (Anno A): Il baricentro fuori

22 gennaio 2023 – 3^ Tempo ordinario (Anno A): Una luce sul cammino

15 gennaio 2023 – 2^ Tempo ordinario (Anno A): I nomi di Gesù

8 gennaio 2023 – Battesimo del Signore (Anno A): “Postazione di comando”

1 gennaio 2023 – Maria SS.ma Madre di Dio (Anno A): “La Vergine Madre e noi”


25 dicembre 2022 – Santo Natale (Anno A): “Col fiato sospeso”


18 dicembre 2022 – IV Domenica di Avvento (Anno A): “Per interposta persona: il gioco di sponda dello Spirito”

11 dicembre 2022 – III Domenica di Avvento (Anno A): “Maneggiare con umiltà: i dubbi del profeta”

4 dicembre 2022 – II Domenica di Avvento (Anno A): “La novità da non lasciarsi sfuggire”

27 novembre 2022 – I Domenica di Avvento (Anno A): “Il Dio delle sorprese: l’Imprevedibile atteso”


condividi su